FISieo: storia dell’Associazione che ha portato lo Shiatsu in Italia

FISieo: storia dell’Associazione che ha portato lo Shiatsu in Italia

FISieo: storia dell’Associazione che ha portato lo Shiatsu in Italia

In questo blog abbiamo citato spesso l’associazione FISieo, soprattutto in relazione alle certificazioni necessarie per intraprendere la professione dell’operatore Shiatsu.

Quindi: cos’è FISieo?

Con questo articolo vogliamo raccontare la storia e la realtà di FISieo e, di conseguenza, come l’insegnamento dello Shiatsu è arrivato in Italia.

Lo Shiatsu in Italia prima di FISieo

Le prime scuole italiane di Shiatsu risalgono alla fine degli anni Settanta e nascono dall’unione dai primi praticanti, uomini e donne affascinate dalla cultura orientale e da un nuovo modo di concepire la realtà della vita e il rapporto tra interiorità ed esteriorità degli individui.

Si è cominciato presto a parlare di Shiatsu, sia in termini positivi che negativi. Da un lato, l’efficacia dei trattamenti era sempre più comprovata. Dall’altro, si diffuse il luogo comune che attribuiva a questa tecnica origini e caratteristiche non corrispondenti al vero.

Un altro problema era di carattere legale: la mancanza di una formazione uniforme e certificata tra i vari operatori costituiva un ostacolo all’omologazione di base necessaria per presentare gli operatori Shiatsu come un fronte unito.

Sacrofano

 

Come nasce FISieo

Questo “limbo” si trascinò fino al 1989. Nell'autunno di quell'anno Attilio Somenzi, Franca Bedin e Massimo Carlan decisero di creare la prima associazione italiana di Shiatsu.

Cominciarono con il stabilire un contatto con i vari gruppi di praticanti in Italia, spiegando l’idea e invitandoli a unirsi. Uno dei primi a aderire fu Douglas Gattini, che organizzò un evento a Milano aperto a tutti i praticanti, a tema “Lo Shiatsu in Italia”. Gli obiettivi dell’evento erano i seguenti:

  • istituire un ente con funzione di punto d’incontro e di scambio tra le diverse esperienze di Shiatsu in Italia;
  • creare un gruppo di lavoro che lavorasse alla risoluzione delle diverse problematiche dei professionisti Shiatsu;
  • fondare una federazione italiana di Shiatsu.

L’evento di Milano fu il primo di una lunga serie e portò alla nascita, l’anno successivo, della Federazione Italiana di Shiatsu.

Nel febbraio del 1992, il direttivo dell’Associazione produsse la prima bozza di un programma generale formativo per operatori professionisti. Fu il primo passo verso la creazione di uno standard formativo certificato e condiviso.

 

Il nostro stand alfestival al Castello di Belgioiso PV 2017

 

FISieo oggi

FISieo si avvia a festeggiare il suo trentesimo anno: l’impegno della federazione è oggi rivolto principalmente alla salvaguardia delle caratteristiche essenziali dello Shiatsu tradizionale, alla corretta applicazione delle tecniche e alla regolamentazione del ruolo del professionista.

Obiettivo di FISieo è offrire un punto di riferimento a tutti le persone che desiderano ricevere trattamenti Shiatsu e garantire la più alta qualità delle prestazioni esercitate dai propri associati. Per fare questo, la federazione mette a disposizione le linee guida per tutti gli operatori e le scuole che vogliono affacciarsi nel mondo dello Shiatsu con autorevolezza e professionalità.

Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci! O meglio ancora, vieni a trovarci in uno dei nostri centri!