Professione Shiatsuka: la relazione interpersonale

Professione Shiatsuka: la relazione interpersonale

Lo Shiatsu come nuova professione: che cos’è la relazione interpersonale?

Lo Shiatsu, in Italia, è una realtà che sta crescendo. Un passo alla volta - e grazie a realtà come FISieO - gli operatori Shiatsu vedono aprirsi nuove opportunità di carriera e di impresa. Imparare le tecniche di Shiatsu non è più solo un hobby: può diventare una professione.

Alla base di questo processo c’è il riconoscimento dello Shiatsu come disciplina specifica e definita, con caratteristiche riconoscibili.

Diventa quindi essenziale comprendere a fondo ognuna delle sfumature e particolarità di questo sistema filosofico: prima tra tutte, la relazione interpersonale.

IMG 20180418 122744

 

La differenza tra Shiatsu e tecniche di massaggio

In più di un’occasione abbiamo detto che lo Shiatsu non è una semplice tecnica di massaggio ma un sistema filosofico completo e articolato

Quando parliamo di Shiatsu come professione, la principale differenza rispetto alle altre tecniche di massaggio è la relazione interpersonale. 

Il modo migliore per definire il concetto di relazione interpersonale è proprio nel paragone con le tecniche di massaggio tradizionali. Nel caso del massaggio tradizionale, è possibile eseguire un trattamento senza essere coinvolti personalmente, in modo “meccanico”.

Nel caso del trattamento Shiatsu, invece, c’è sempre un coinvolgimento personale. L’operatore Shiatsu deve essere in grado di ascoltare, percepire, ricevere quello che la persona trasmette.

 relazione interpersonale

 

Relazione interpersonale come relazione di aiuto

L’obiettivo dello Shiatsuka professionista è riportare la persona a uno stato di benessere fisico e mentale: la relazione interpersonale è ciò che permette a Shiatsuka e ricevente di “sintonizzarsi”.

Come si crea una relazione interpersonale?

Anzitutto, tramite il dialogo. Per questo ogni seduta (soprattutto nelle fasi iniziali del trattamento) comincia con un confronto tra lo Shiatsuka e il ricevente. Quest’ultimo spiega la propria condizione attuale, i propri problemi - siano essi di natura fisica o mentale - e spesso racconta la propria storia, le esperienze che l’hanno portato allo Shiatsu.

Al professionista spetta la responsabilità di condurre questo dialogo. Inoltre, grazie alla relazione corporea - ovvero al contatto tattile, alla base della tecnica di Shiatsu - diventa possibile stabilire fin dalle prime sedute un legame che va oltre le parole.

La relazione interpersonale nasce dal desiderio di aiutare il prossimo. Per creare e portare avanti questo tipo di rapporto, il professionista deve aver portato a termine un percorso di formazione specifico e certificato, che includa ogni aspetto del lavoro dello Shiatsuka.

 

Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci! O meglio ancora, vieni a trovarci in uno dei nostri centri!