SHIATSU E MACROBIOTICA

La Scuola Internazionale di Shiatsu Italia ritiene che la filosofia macrobiotica e l’alimentazione naturale vengono siano argomenti molto importanti per uno stile di vita corretto e complementari alla pratica dello shiatsu. Attilio Somenzi, direttore generale della Scuola internazionale di Shiatsu Italia, è infatti autore del libro “Lo Shiatsu e il pensiero Macrobiotico” (Shiatsu Milano Editore).
In questo testo, Attilio Somenzi mette in relazione lo stile di shiatsu del Maestro Shizuto Masunaga con la macrobiotica rilevando la complementarietà di queste due discipline che ricercano il benessere psico-fisico della persona. Comune alle due discipline è il concetto di malattia e di salute considerando l’uomo nella sua interezza. Entrambi inducono all’educazione di se stessi e alla consapevolezza del proprio esistere, assumendosene la responsabilità.

In questo libro — che è il principale libro di testo della “Scuola internazionale di shiatsu Italia” — Somenzi, dopo la prima parte introduttiva, esamina i contenuti fondamentali dello shiatsu stile Iokai di Masunaga sensei, illustrando il modo di fare la pressione, l’atteggiamento dell’operatore e gli elementi più importanti di questo stile per effettuare una valutazione corretta dei bisogni del ricevente.
Dedica alcune pagine alla parte teorica, storica e filosofica, alle tecniche base, alle funzioni energetiche necessarie per comprendere questo stile di shiatsu. Naturalmente parla dei meridiani energetici che percorrono il corpo facendo scorrere il ki vitale, con le relative mappe a colori. Nella terza parte, dedicata alla macrobiotica, Somenzi illustra come la vita segua l’ ordine dell’universo (naturale). Ciò che avviene a livello del macrocosmo avviene anche a livello del microcosmo, quindi al livello dell’uomo; l’autore precisa che il lavoro che hanno fatto Osawa e Kushi (fondatori della macrobiotica moderna), è stato quello di porsi domande quali: come si crea la materia, come si crea la vita, come si muove l’energia? Domande alle quali hanno provato a rispondere partendo da conoscenze nei campi della fisica e della scienza e arrivando al principio unificatore dello yin e dello yang.